Mirandola - Carpi rinasce

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mirandola

Le Parrocchie
 

Parrocchia di Santa Maria Maggiore
in Mirandola


Parroco: Truzzi don Carlo
Contatti: 330 518218
Indirizzo provvisorio: Via Posta 55   41037 Mirandola (MO)
Abitanti:  15.000

Terremoto, un anno dopo
Avanzamento dei lavori

Duomo
: è in corso la messa in sicurezza del Duomo. I lavori sono eseguiti dai Vigili del fuoco e prevedono anche la realizzazione di una copertura provvisoria sull’edificio. Si è optato per l’intervento dei Vigili del Fuoco in particolare nei casi più gravi e più pericolosi per l’incolumità di chi deve svolgere i lavori. L’acquisto dei materiali è a cura della diocesi di Carpi. Contemporaneamente è in corso la rimozione delle macerie. L’intervento di messa in sicurezza del campanile è già completato.
Canonica del Duomo: in seguito alla messa in sicurezza del campanile, la casa canonica è stata riaperta. Vi risiedono i sacerdoti e nel salone si tengono le celebrazioni feriali e altre attività.
Aula (oratorio) del Sacramento: è compreso fra le 11 chiese diocesane per le quali la Diocesi di Carpi sta lavorando all’iter autorizzativo e burocratico per i lavori che consentiranno la riapertura. Una volta terminata la messa in sicurezza dell’adiacente Duomo, sarà possibile dare il via ai lavori in vista della riapertura dell’aula del Sacramento, che sarà utilizzata come chiesa parrocchiale.
Oratorio giovanile e cinema parrocchiale: il complesso, pur non avendo subito gravi danni, è vincolato alla messa in sicurezza del vicino palazzo della ex Milizia lungo la via Cavour.
Asilo di via Luosi: il progetto di ricostruzione è in corso di presentazione alla Soprintendenza.
Oratorio della Madonna della Porta (Madonnina): con modalità simili a quelle del Duomo, si sta completando l’intervento di messa in sicurezza sulla chiesa della Madonnina, sempre eseguito dai Vigili del Fuoco, mentre l’acquisto dei materiali è a cura della diocesi.
Chiesa del Gesù: di proprietà del Comune di Mirandola
Chiesa di San Francesco: di proprietà del Fondo edifici di culto del Ministero dell’Interno

Centro di comunità
Presso il centro sportivo parrocchiale in via Posta è in fase di costruzione il centro di comunità donato dalla Caritas italiana, in particolare dalla delegazione di Lombardia con cui è gemellata la zona pastorale della diocesi di Carpi di cui fa parte la parrocchia di Mirandola. Per il prossimo 5 luglio è prevista l’inaugurazione della struttura.


-------------------------
Situazione iniziale
1) Chiesa: crollo del tetto e della volta intera sulla navata centrale, parziale crollo della facciata, muri laterali parzialmente crollati e slegati dall’edificio; interni distrutti e coperti dalle macerie; campanile pericolante già messo in sicurezza
2) Casa canonica: inizialmente in zona rossa

3) Oratorio/altro: oratorio danneggiato seriamente dal crollo di materiali dagli edifici vicini caduti
4) Ex scuola materna di Via Luosi usata per attività pastorali: crollo di parti in muratura nell’area esterna dell’edificio
5) Centro per scout e attività sportive di Via Posta: agibile

6) Due chiese, rispettivamente di proprietà del demanio (San Francesco) e del comune di Mirandola (chiesa del Gesù), distrutte o gravemente danneggiate

Attività prevalenti della parrocchia prima del sisma
Due gruppi Agesci (circa 350 ragazzi e giovani)
Numerosi gruppi Acr, Giovanissimi e Giovani di Azione Cattolica
Attività oratoriana molto intensa (Centro giovanile parrocchiale San Domenico Savio)
Centro d’ascolto e di distribuzione viveri Porta Aperta (sede inagibile)
Gruppo San Vincenzo molto attivo con attività scolastiche, alfabetizzazione, doposcuola ecc.

TERREMOTO, UN ANNO DOPO
Selezionare per ingrandire

IMMAGINI DELLA MESSA IN SICUREZZA
Selezionare per ingrandire

LA VITA DELLA COMUNITÁ DOPO IL SISMA
Selezionare per ingrandire

IMMAGINI DOPO IL SISMA DEL 29 MAGGIO 2012
Selezionare per ingrandire

IMMAGINI DOPO IL SISMA DEL 20 MAGGIO 2012
Selezionare per ingrandire

IMMAGINI PRIMA DEL SISMA
Selezionare per ingrandire

 
Torna ai contenuti | Torna al menu